Giornalisti, morto Nunzio Bassi. L’AGSP gli dedica un Premio

Giornalisti, morto Nunzio Bassi. L’AGSP gli dedica un Premio

La notte appena trascorsa si è portata via Nunzio Bassi, infaticabile coordinatore didattico della Scuola di giornalismo radiotelevisiva di Perugia.

L’Associazione Giornalisti Scuola di Perugia, a nome di tutti gli ex allievi, si stringe alla famiglia ed esprime profondo dolore per la scomparsa di un amico sincero e collega scrupoloso, che ha saputo sempre svolgere il suo compito con grande umanità, serietà e dedizione.

Professionista dal 1967, Nunzio Bassi ha lavorato prima a La Nazione, poi in Rai per 25 anni.
Dal 1993 ha iniziato una nuova avventura professionale, dedicando energie e passione alla formazione di decine di giovani giornalisti nella veste di coordinatore didattico della Scuola di giornalismo di Perugia. Ruolo che ha ricoperto fino all’ultimo.

Punto di riferimento insostituibile per generazioni di giornalisti usciti dalla Scuola di Perugia (oltre 250 in 20 anni), Nunzio Bassi è stato molto più di un insegnante e di un mentore. E’ stato un amico al quale confidare dubbi, ansie e paure. Per tutti Nunzio trovava sempre una parola di saggezza e speranza.

In un giorno così triste, l’Associazione Giornalisti Scuola di Perugia ha deciso di dedicargli la prossima edizione del Premio di giornalismo “InFormazione”. Riservato ai praticanti delle scuole di giornalismo italiane, il concorso erogherà borse di studio a sostegno di giovani giornalisti.