Premio “InFormazione” – Nunzio Bassi 2015. Vincono Perugia e Milano

Premio “InFormazione” – Nunzio Bassi 2015. Vincono Perugia e Milano

Sono Perugia e Milano le vincitrici dell’edizione 2015 del Premio “InFormazione, riservato ai praticanti delle Scuole di giornalismo italiane e organizzato dall’Associazione Giornalisti Scuola di Perugia e dalla Rappresentanza italiana della Commissione europea. Il concorso – patrocinato da Ordine nazionale dei Giornalisti, Ordine dei Giornalisti dell’Umbria e Associazione Stampa Umbria – è dedicato alla memoria di Nunzio Bassi, coordinatore didattico per 20 anni della Scuola di giornalismo radiotelevisivo di Perugia e scomparso nell’ottobre 2013. 25 gli elaborati in gara nelle diverse categorie, firmati da altrettanti praticanti delle scuole di Milano (Iulm e Cattolica), Roma (Luiss), Napoli (Suor Orsola Benincasa) e Perugia (Scuola di giornalismo radiotelevisivo).

Di seguito i vincitori, decretati dalla giuria:

1° classificato categoria “radio/tv” (sez. nazionale) (1750 eur): SIMONE CARUSONE – DAVIDE DENINA (Scuola di giornalismo Radiotelevisivo di Perugia). Titolo del video: “TERRA DEI FUOCHI: A CHE PUNTO SIAMO”.

Motivazione: “Il reportage, pur affrontando  un argomento da anni oggetto di importanti inchieste giornalistiche,  si è tuttavia distinto per ritmo e qualità narrativa. Il linguaggio televisivo è pregnante, efficace e coinvolgente. I dati raccolti e la scelta delle interviste contribuiscono alla costruzione di un racconto che, partendo dalle istituzioni e dalla descrizione di una realtà apocalittica, si fa poi sempre più corale e costruttivo, offrendo punti di vista diversi e persino possibili soluzioni a un’emergenza di grandezza nazionale”.

– 1° classificato categoria “carta stampata/web” (sez. nazionale) (1750 eur): ALESSANDRO SARCINELLI (Scuola di giornalismo di Milano – Università Cattolica). Titolo dell’articolo: “EXPO 2015: MILANO AL CEMENTO”.

Motivazione: “Sapore di inchiesta in questo articolo che punta i riflettori sull’altra faccia dell’ Expo 2015. Si propone una lucida analisi delle criticità ambientali del più importante evento dell’anno, evidenziando in particolare l’inutile consumo di territorio. Scrittura fluida ed efficace, ricerca di dati e fonti generosa. Esposizione sintetica e al contempo esaustiva dei fatti. Insomma, un buon reportage”.

1° classificato sezione “Europa” (1750 eur): ALICE BELLINCIONI – GIANLUCA DE ROSA – DARIO TOMASSINI (Scuola di giornalismo Radiotelevisivo di Perugia). Titolo dell’elaborato: “L’UMBRIA VERSO GLI OBIETTIVI DEL PACCHETTO 20-20-20. LA CORSA ALLE RINNOVABILI TRA ECCELLENZE E OCCASIONI MANCATE”.

Motivazione: “L’articolo tratta in modo approfondito degli obiettivi di Europa 2020, in particolare contestualizzandolo nell’esperienza concreta dell’Umbria nel settore delle rinnovabili e dell’efficienza energetica. Argomentato in modo chiaro e accurato, guida il lettore con competenza nella lettura e comprensione del tema”.

***
Alla cerimonia di premiazione – che si è tenuta giovedì 16 aprile a Perugia nell’ambito della nona edizione del Festival internazionale del giornalismo – hanno preso parte Lucio Battistotti, Direttore della Rappresentanza italiana della Commissione europea, Dante Ciliani, Presidente dell’Ordine dei giornalisti dell’Umbria, Alessandra Benedetta Bassi, figlia di Nunzio, e Marcello Greco, Segretario dell’Associazione Giornalisti Scuola di Perugia.